Theocharis al settimo cielo, Trettel non molla la Coppa
sabato 4 aprile 2015

Thomas Trettel (foto Modica/Brunel)
Thomas Trettel (foto Modica/Brunel)

Ecco le interviste raccolte a fine gara con i protagonisti e con gli organizzatori della quarta Marmoleda Full Gas Race:
Manfred Reichegger: “Tante gare nelle gambe, ma mi mancava il successo nella Marmoleda Full Gas Race, una competizione davvero bella, impegnativa e particolarmente tecnica come piace a me. Complimenti davvero agli organizzatori. Io ho cercato di fare il ritmo sin dalle prime battute, riuscendo a staccare gli avversari e poi ho gestito la gara. Non nascondo che mi piacerebbe vincere la Coppa delle Dolomiti. Domenica sarò in gara con Pietro Lanfranchi”.
Thomas Trettel: “Ho dato il massimo, nessun rimpianto. D’altronde davanti a me ha chiuso un professionista dello sci alpinismo e un atleta di assoluto livello internazionale come Manfred. Davvero una bella gara e sono davvero contento di questa stagione che mi sta regalando tante soddisfazioni. Fra l’altro il pettorale rosso di Coppa delle Dolomiti mi sta dando una responsabilità e un’energia in più”.
Alex Fasser: “Mi sarebbe piaciuto concedere il bis, però oggi davanti avevano qualcosa in più di me. Ho cercato di gestire le mie energie cercando di recuperare nel finale. Il podio comunque è un risultato decisamente positivo. Questa gara mi piace particolarmente e spero che prima o poi venga proposto il passaggio a Punta Penia”.
Dimitra Theocharis: “Sono davvero felice. Mi ero presentata al via dopo un momento di forma non esaltante con l’aspettativa di godermi questo tracciato piacevole e tecnico, e non mi aspettavo di poter addirittura vincere. Si tratta della mia prima affermazione fuori casa. Una bella iniezione di fiducia”.
Birgit Stuffer: “Sono doppiamente soddisfatta, sia per la buona prova di oggi, sia per aver ottenuto il pettorale rosso di leader di Coppa, anche se non potrò difenderlo all’Adamello Ski Raid perché non ho trovato la compagna e le iscrizioni sono già chiuse”.
Cecilia De Filippo: “Sono stanca e senza energia. Ho le pile scariche. Ancora una gara e dopo si chiude questa stagione intensa ma ricca di soddisfazioni. Sono rimasta con Birgit sino a metà gara, poi non ce le facevo a tenere il suo ritmo. Chiudere con un podio non è poi male”.
Oswald Santin (direttore di gara): “La nostra priorità è sempre la sicurezza degli atleti. Ci spiace non aver proposto Punta Penia, ma i tanti complimenti ricevuti dagli atleti per la tecnicità del percorso appaga la nostra scelta. La tendenza è quella di proporre tracciati che evidenziano le doti alpinistiche e noi l’abbiamo fatto”.
Diego Salvador (presidente Comitato Organizzatore): “Siamo alla quarta edizione della Marmoleda Full Gas Race e anno dopo anno continua la nostra crescita, sia in termine di numero di partecipanti, sia come livello tecnico. Questo anche grazie all’ingresso in Coppa delle Dolomiti. Ci rimane il rammarico di non poter proporre Punta Penia, ma prima o poi ci riusciremo. Un grazie di cuore a tutti i collaboratori lungo il percorso che ci hanno consentito di vincere anche questa sfida”.

LA CLASSIFICA DELLA MARMOLEDA

LA CLASSIFICA DEL CIRCUITO COPPA DELLE DOLOMITI

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,875 sec.