I protagonisti: Magnini ci teneva a ben figurare in casa
domenica 25 novembre 2012

Davide Magnini
Davide Magnini

Sarà perché si trattava della prima gara stagionale, sarà per il clima famigliare che si respirava, fatto sta che i protagonisti del 19° Memorial Stedile a fine gara hanno fatto trasparire tanta serenità, ma anche tanta determinazione per una stagione che si annuncia quanto mai interessante. Ecco le voci dei primattori:

Luca Faifer: “La prima gara della stagione non è mai facile da affrontare. Sono felice per la vittoria, ma soprattutto per la forma che è in crescita. Sono stato favorito dall'inconveniente di Nicolini, che andava davvero forte, io spero di essere al top per la Coppa del Mondo”.
Federico Nicolini: “Gli inconvenienti tecnici ci stanno nel nostro sport. Non mi preoccupo per il terzo posto finale, ma sono decisamente soddisfatto per quanto ero riuscito ad esprimere fino a tre quarti gara”.
Davide Magnini: “Per me il Memorial Stedile al Tonale è la gara di casa e ci tenevo a fare bene. Sono partito un po' troppo forte e a metà gara ero un po' affaticato, ma poi ho mantenuto il vantaggio agevolmente”.
Michele Boscacci: “Un ottimo test in vista di una stagione che si annuncia particolarmente lunga e impegnativa. Ho avuto buone sensazioni e non nascondo che, pur essendo giovane, sto ragionando se partecipare all'intera Coppa delle Dolomiti senior, impegni di nazionale permettendo”.
Alessandra Cazzanelli: “Per me è il primo anno da espoir e sarà una stagione difficile. Al Tonale ho vinto agevolmente guardando il cronometro, ma nessuna gara si vince con facilità”.
Alba De Silvestro: “Nella prima parte di gara ne ho combinate di tutti i colori, partendo troppo forte, perdendo tempo nei cambi pelle, ma poi ho trovato il mio ritmo e sono riuscita a vincere”.
Giulia Compagnoni: “Proprio una bella gara questo Memorial Stedile. Iniziare la stagione con una vittoria è decisamente fantastico”.

LE CLASSIFICHE

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,734 sec.