Ski Alp Val Rendena e raduno attende 600 iscritti
sabato 4 febbraio 2012

In programma il 26 Febbraio prossimo la 8a Edizione della Ski Alp Val Rendena – 13° Raduno Memorial Massimo Nella ormai una consolidata realtà per la Val Rendena. Una manifestazione di sci alpinismo che coinvolge tutte le realtà del territorio per portare i concorrenti FISI e del raduno nel Cuore delle Dolomiti di Brenta PATRIMONIO dell'UMANITA'.
La gara FISI ha un tracciato davvero emozionante con la salita della Scala Santa, il passaggio dal rifugio XII Apostoli, la spettacolare discesa della Val di Sacco, la ripida discesa della Pala dei Mughi e il caloroso arrivo in cima al Doss del Sabbion, ma anche il raduno non è da meno offrendo un panorama unico sulle spettacolari guglie dolomitiche.
Un circuito difficilissimo quello della 20^ edizione della Coppa Dolomiti con la Ski Alp Val Rendena, terza prova in un circuito di sei, che si posiziona strategicamente potendo regalare preziosi punti per la vittoria finale riservando inoltre una particolare attenzione ai più giovani offrendo un percorso, pur sempre spettacolare ed impegnativo, ma adatto alle loro caratteristiche. Importante novità riguarda il tracciato delle Senior e Master Femminile che gareggeranno sul percorso ridotto con un dislivello di 1275 mt. L’Alpin Go, società organizzatrice, schiererà nella categoria Cadetti e Junior i promettenti Brandi Alessandro, Agliardi Christian, Caola Francesco, Mirko Povinelli, Leonardi Francesco, Paolo Baroldi, Fedrizzi Mattia, Paletti Elia e la promessa al femminile Valeria Bonapace, che stanno dimostrando ottime doti e soprattutto tanta passione per questo sport.
Il Comitato Organizzatore verificherà con costanza le condizioni del manto nevoso in quota per far sì che gli atleti possano darsi battaglia, in condizioni di sicurezza, sul tracciato originale, tecnico e spettacolare. I punti più insidiosi sono sicuramente il tratto misto roccia e ghiaccio con gli sci nello zaino sulla scala santa, le 100 “zeta” per raggiungere il rifugio XII Apostoli, la lunga discesa della Val di Sacco e l’ultima ripida discesa della Pala dei Mughi proprio di fronte al traguardo.
Un edizione dalle premesse decisamente interessanti sia sotto il profilo tecnico sia per il successo dei partecipanti decretato da un organizzazione efficiente, da un attenzione ai concorrenti ed accompagnatori, dalla collaborazione dei diversi gruppi di volontariato e/o pubblica utilità.
Ci si aspetta di raggiungere la quota di 600 iscritti tra gara e raduno. Il raduno escursionistico aperto a tutti è appunto l’anima della manifestazione a ricordo dell’amico Massimo Nella prematuramente scomparso in montagna e per la solidarietà, il ricavato della manifestazione, consegnato sul palco alla Famiglia Nella nel corso della cerimonia di premiazione, viene annualmente destinato all’aiuto dei più poveri e bisognosi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,816 sec.