Presentata a Candine la Pitturina Ski Race
venerdì 23 dicembre 2011

Ieri sera a Candide (Val Comelico) in provincia di Belluno si è tenuta la presentazione ufficiale della quarta edizione della Pitturina Ski Race, prova di Coppa Italia in programma domenica 29 gennaio.
La gara delle Val Comelico solo dopo tre edizioni, oltre a ricevere la visita dei giudici ISMF per l'omologazione l'ultima domenica di gennaio assegnerà i titoli tricolore di specialità. Michele Festini, coordinatore del Comitato Organizzatore nel suo intervento ha sottolineato i numeri della Ski Race, in tre edizioni i partecipanti sono passati da 53 a 107. Un aumento del 100% dovuto all'inserimento nel circuito di Coppa delle Dolomiti nel 2010, ma anche dalla qualità organizzativa.
La serata presentata dal giornalista Stefano Vietina è stata l'occasione per illustrare il ricco programma di manifestazioni collaterali che anticiperanno la prova agonistica.
Lo Spiquy Team sarà impegnato sulla neve già il 30 dicembre per l'organizzazione della seconda prova dello Ski'd Alp Tour per far conoscere lo scialpinismo ai ragazzini dai 10 ai 15 anni.
Il Tour coordinato dai ragazzi del negozio Tuttosport, in collaborazione con lo sci club Dolomiti ski-alp e con il patrocinio del Comitato Veneto della Fisi, sarà ospitato da cinque località, Misurina, Val Comelico, Nevegal (Ponte nelle Alpi), Valdobbiadene e Falcade.
La formula è semplice: far indossare, magari per la prima volta, gli sci da scialpinismo e dare le prime nozioni sull'uso dell'Artva, della sonda e della pala. La giornata si articolerà in due fasi, la prima sarà dedicata alla didattica con l'aiuto delle Guide Alpine, mentre nella seconda i ragazzini potranno mettere in pratica le loro doti fisiche e quello che hanno appreso dalle Guide in una gara con le pelli.
Il Comitato Organizzatore della Pitturina lavora a stretto contatto con i cugini austriaci di Kartitsch per far crescere il carattere transfrontaliero della competizione.
«Con gli amici di Kartitsch - ha detto il sindaco di Comelico Superiore, Mario Zandonella - stiamo studiando dei progetti che possano essere inseriti in una programmazione Interreg Italia-Austria». Il sindaco austriaco, Josef Aussrlechner, ha confermato la propria disponibilità soprattutto se la Pitturina diventasse prova di Coppa del Mondo. «Sinceramente sono un po' invidioso di come state lavorando - ha detto il sindaco - in questi anni abbiamo notato una grande professionalità che nelle nostre organizzazioni talvolta scarseggia. Il nostro impegno sarà quello di appoggiarvi nelle varie sedi istituzionali per portare avanti questo progetto Interreg soprattutto in vista di una possibile candidatura per ospitare una prova di Coppa del Mondo».
La serata si è conclusa con la spiegazione del tracciato da parte della guida alpina Michele Zandegiacomo. «Purtroppo, ha detto Zandegiacomo - pensavo di venire qui e illustrarvi il tracciato con delle foto aggiornate, invece la mancanza di neve non ci ha permesso di salire in quota con gli sci. Il percorso, proprio seguirà le indicazioni dei regolamenti della Fisi, quindi, rispetto alla passata edizione sarà leggermente più corto e con un dislivello minore».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,766 sec.