Al Tour de Sas percorso originale e ritorno di Giacomelli
sabato 19 febbraio 2011

Guido Giacomelli
Guido Giacomelli

Il percorso originale è stato finalmente confermato, la neve caduta in quota in questi ultimi giorni non ha modificato le condizioni del manto nevoso per garantire la sicurezza degli atleti durante la competizione.
Gli atleti dovranno gareggiare su ventisei chilometri con un dislivello di 2.100 metri. I tratti più impegnativi saranno affrontati nella seconda salita verso Sasso delle Nove (2.639 metri) dove si dovranno calzare i ramponi e salendo alla forcella di “Pizes da Lé” poco sopra forcella Medesc (2.774 metri).
Giovedì pomeriggio, i responsabili del tracciato insieme al direttore di percorso, la guida alpina Manuel Agreiter hanno visionato la prima metà del tracciato fino al Rifugio Lavarella e in Cima al Crëp dales Nü.
Le condizioni sono perfette, la neve fresca non supera i quindici centimetri, quindi nessun problema per le squadre di tracciatori che usciranno sabato mattina a posizionare le ultime bandierine lungo il percorso.
Le previsioni meteo per il weekend sono buone, sabato e domenica ci sarà quindi bel tempo con un leggero intensificarsi della nuvolosità dalle ore centrali del pomeriggio di domenica.
Per quanto riguarda le iscrizioni, alla segreteria sono arrivate oltre duecento adesioni, ma il Comitato Organizzatore, coordinato da Daniele Irsara, conta di ricevere altre domande d’iscrizione tra venerdì sera e sabato mattina.
Guido Giacomelli vincitore dello scorso anno dopo l’ottima prestazione alla 28^ Transcavallo, secondo alle spalle di Matteo Eydallin e Manfred Reichegger ha confermato la sua presenza per salire ancora una volta sul gradino più alto del podio del Tour de sas. Giacomelli avrà come compagni di battaglia gli altri due azzurri Daniele Pedrini e Mair Friedl. Oltre a questi tre campioni indiscussi potranno insinuarsi nelle prime posizioni anche Alessandro Follador, Ivo Zulian, Riccardo Dezulian, e Filippo Beccari. Nella gara femminile Annemarie Gross dovrà giocarsela con Orietta Caliari, Roberta Secco tra queste tre ragazze il pronostico è difficile, ma nella starting list figurano delle outsider come Andrea Innehofer, Cecilia De Filippo, Monica Sartogo e Tamara Lunger.
Alle 20.30, di sabato sera dopo il briefing, nella sala "Ciasa Runcher" ci sarà la proiezione di due film del Trento Filmfestival, “Alone on the wall” di Peter Mortimer e Nick Rosen e “Asgard Jamming” di Sean Villanueva O'Driscoll.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.