Tutti i dettagli della Coppa delle Dolomiti 2017
sabato 25 febbraio 2017

La Coppa delle Dolomiti del 25esimo riabbraccia le grandi classiche e si appresta a vivere un'edizione dagli alti contenuti tecnici e spettacolari. Lo storico circuito dedicato agli specialisti dello sci alpinismo - che dopo il prologo giovanile del Memorial Fabio Stedile del novembre scorso è stato ufficialmente aperto il 15 gennaio 2017 dalla Ski Alp Race Ahrntal gara internazionale - si appresta a entrare definitivamente nel vivo, forte del ritorno in calendario di alcune delle gare che hanno fatto la storia della disciplina, quali la Scialpinistica Lagorai Cima d'Asta, la Pizolada delle Dolomiti e la Ski Alp Race Dolomiti di Brenta, affiancate dal prestigioso Adamello Ski Raid del Ghiacciaio Presena e dal Marmotta Trophy della Val Martello.
Vere e proprie “regine” del panorama dello sci alpinismo, che venticinque anni fa diedero vita alla Coppa delle Dolomiti, il circuito più longevo d'Europa, inizialmente tutto “made in Trentino”, poi sbarcato anche oltre i confini provinciali, con un doppio appuntamento di spessore in Alto Adige.
La prossima tappa del circuito è in programma nella valle del Tesino il 5 marzo, quando sarà la volta della 27esima edizione della Scialpinistica Lagorai Cima d'Asta, che quest'anno assegnerà punti per le classifiche di Coppa Italia e, soprattutto, i titoli di campione italiano a squadre senior e master, come già accaduto nel 2014 e nel 2011.
Il 19 marzo, invece, i big dello scialpinismo si sfideranno in Val Martello (Alto Adige) nella decima edizione del Marmotta Trophy, gara individuale che si sta ritagliando uno spazio sempre più importante nel calendario nazionale e internazionale e che precederà uno degli appuntamenti più attesi dell'intera stagione. Il 2 aprile, infatti, gli occhi saranno puntati sulle nevi del Passo del Tonale che ospiteranno la sesta edizione dell'Adamello Ski Raid, competizione a cadenza biennale che è riservata a squadre di due concorrenti e che è inserita nel Circuito Internazionale La Grande Course. Uno degli eventi “top” del calendario scialpinistico, favorito da un contesto paesaggistico straordinario per panorami e tecnicità.
La settimana successiva toccherà alla Val di Fassa e a una delle senatrici dello Ski Alp nazionale, la Pizolada delle Dolomiti, manifestazione che ha superato il nobile traguardo delle 40 edizioni e quest'anno scriverà il 41esimo capitolo della propria storia. Una gara nazionale individuale che porterà gli specialisti delle pelli di foca a sfidarsi su un percorso che interesserà anche la mitica Cima Bocche, con partenza dalla stazione a valle della funivia Col Margherita a Passo San Pellegrino.
La chiusura, il 15 aprile, spetterà alla gara più vecchia del circuito, la Ski Alp Race Dolomiti di Brenta di Madonna di Campiglio, uno degli eventi più titolati d'Europa e non a caso teatro in passato di prove di Coppa del Mondo. La manifestazione rendenese, che vede impegnati nell'organizzazione Sporting Club Campiglio e Brenta Team, punta a tornare nel massimo circuito internazionale l'anno prossimo e quest'anno – come primo necessario step – sarà gara internazionale.
Dopo la prima prova, intanto, vestono il pettorale NEF di leader di Coppa delle Dolomiti la cadorina Martina Valmassoi e il valtellinese Robert Antonioli, vittoriosi il 15 gennaio scorso alla Ski Alp Ahrntal. Entrambi hanno messo in saccoccia 100 punti, con la Valmassoi che ad oggi precede nella graduatoria femminile Bianca Balzarini (80 punti) e Birgit Stuffer (60), mentre Antonioli dovrà difendere le insegne del primato dagli attacchi del compagno di squadra al Cs Esercito Manfred Reichegger, secondo nella prima tappa del circuito alle spalle del forte azzurro.

MONTEPREMI
Sono sei le gare dell'edizione 2017 della Coppa delle Dolomiti, in programma da metà gennaio a metà aprile, con in palio un montepremi di 1500 euro per il solo vincitore, sia al maschile che al femminile, e premi a scendere fino al quinto classificato.
Per ogni gara, incluse quelle a coppie purché non miste, verranno assegnati 100 punti al vincitore, 80 al secondo, 60 al terzo e via dicendo fino all'unico punto assegnato per tutti i classificati dal 30esimo posto in poi. Le classifiche individuali finali del circuito saranno stilate tenendo conto dei 4 migliori risultati sulle 6 prove in programma, ricordando che la premiazione si svolgerà il 5 maggio a Trento nella sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio Trento e Rovereto, nell'ambito del 65esimo Trento Film Festival.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.